È noto che la pianta di cannabis contiene almeno 113 diversi cannabinoidi, composti che interagiscono con il nostro sistema endocannabinoide umano e forniscono molti benefici per il corpo, la mente e la salute generale. Probabilmente hai sentito parlare di CBD e THC, i due cannabinoidi che si trovano nella proporzione più alta nella pianta di cannabis. Ma ci sono altri composti secondari, che appaiono in concentrazioni minori, che hanno guadagnato molta attenzione negli ultimi anni per le loro potenziali proprietà.

In Kannabia Seed Company siamo sempre in prima linea nella selezione di nuove varietà di marijuana, cercando di portare agli autocoltivatori genetiche innovative che consentano di massimizzare il contenuto dei cannabinoidi che stanno emergendo di più sul mercato. Si tratta di varietà che fino ad ora erano quasi impossibili da ottenere commercialmente, con rapporti di CBG, THCV o CBDV che erano ristretti ai laboratori genetici di ricerca scientifica.

Grazie alla selezione di fenotipi specifici utilizzando marcatori genetici, siamo riusciti a lanciare sul mercato varietà con una piccola quantità di THC (meno dello 0,3%), rendendo questo tipo di cannabis legale nella maggior parte dei paesi, promuovendo al contempo altri cannabinoidi minori che hanno molto da offrire sia agli utenti ricreativi che a quelli medicinali.

Quindi, se stai cercando varietà di marijuana con un alto contenuto di cannabinoidi oltre al THC, che aprono a una nuova gamma di possibilità per coltivare questa pianta, in Kannabia Seed Company abbiamo sviluppato un’attenta selezione di opzioni che sicuramente ti sorprenderanno, sia per le loro novità oltre che per le loro comprovate qualità.

Come esercitano i loro effetti i cannabinoidi?

I fitocannabinoidi (fito=pianta) interagiscono con il corpo umano attraverso il sistema endocannabinoide, che è responsabile della regolazione di funzioni come il sonno, il nostro sistema immunitario o l’umore. I cannabinoidi esercitano i loro effetti legandosi a specifici recettori dei cannabinoidi presenti sulla superficie delle cellule. Questi recettori “ascoltano” le condizioni esterne alla cellula e trasmettono informazioni su tali condizioni mutevoli all’interno della cellula stessa, avviando la risposta appropriata. I recettori si trovano in diverse parti del sistema nervoso centrale (o periferico), i due tipi principali sono chiamati CB1 e CB2.

Quindi immagina che il tuo sistema endocannabinoide abbia una serie di “parcheggi” etichettati CB1 e CB2. Ogni tipo di cannabinoide preferisce “parcheggiare” su un particolare tipo di recettore; e più recettori vengono utilizzati, maggiore è il beneficio per il corpo e la mente.

Questo ci aiuta a capire come funziona la teoria del cosiddetto ‘effetto entourage’, che sostiene che vari componenti della pianta (cannabinoidi, terpeni…) agiscono sinergicamente per potenziare le proprietà uno dell’altro, rendendo i loro effetti maggiori di quelli degli stessi componenti isolati.

Semi di marijuana con alti contenuti in CBD

Negli ultimi anni, il CBD (cannabidiolo) è stato il cannabinoide protagonista che ha abbattuto il muro del proibizionismo, favorendo la divulgazione della cannabis in campo terapeutico. Sebbene sia stato isolato per la prima volta all’inizio degli anni ’40, è stato solo negli anni ’70 che gli scienziati si sono interessati alle sue proprietà anticonvulsivo.

Solo a partire dal nuovo secolo è divenuto oggetto di numerosi studi incentrati sui suoi benefici per la salute, a conferma che offre un utile trattamento per forme gravi di epilessia, oltre a vantare proprietà antinfiammatorie, analgesiche, ansiolitiche, antinausea e sedative . .

Tuttavia, mentre il THC produce uno “sballo” rivelatore, il CBD non è psicoattivo, non produce euforia o cambiamenti nella percezione. Ciò l’ha reso un’opzione molto interessante per tutti coloro che desiderano incorporare la cannabis nel proprio stile di vita per bilanciare salute e benessere.

La ricerca suggerisce anche che il CBD può aiutare a mitigare alcune delle caratteristiche meno desiderabili del THC, come ansia, paranoia o funzione cognitiva compromessa. Ciò rende le varietà ricche di CBD uno strumento prezioso per una cannabis più sostenibile, che sta conquistando non solo i consumatori terapeutici, ma anche quelli ricreativi che cercano una marijuana più sopportabile per l’uso quotidiano.

Questo crescente interesse per il cannabidiolo ha portato i breeder di Kannabia a mettersi al lavoro creando nuove varietà di marijuana con alti livelli di CBD. Nel nostro catalogo si possono trovare diverse genetiche con alto CBD (fino al 10%) e basso THC (sotto lo 0,5%), oltre a genetiche bilanciate che offrano un rapporto CBD:THC di 2:1, per coloro che vogliono godersi al meglio i benefici dell’ “effetto entourage”.

Semi di cannabis con alte concentrazioni di CBG

La ricerca sul CBG è ancora in una fase preclinica, ma gli studi disponibili suggeriscono che ha una notevole promessa terapeutica, forse il prossimo grande attore nei trattamenti a base di cannabis dopo il boom del CBD. Le sue proprietà analgesiche possono superare quelle del THC senza l’effetto psicoattivo; e ci sono anche prove che suggeriscono che il CBG può offrire qualità antitumorali e antibatteriche.

Tuttavia, c’è un problema durante l’accesso ai vantaggi. Mentre CBD e THC si trovano in quantità fino al 20% in peso della composizione del fiore, nei fiori di cannabis ben maturi il CBG è praticamente inesistente (meno dell’1%). Ciò significa che i coltivatori hanno bisogno di 20 volte di biomassa in più per ottenere la stessa quantità di CBG di una resa tipica di CBD o THC.

Per ottenere rese più elevate di CBG, i breeder di Kannabia Seed Company hanno utilizzato la selezione genetica per aumentare la concentrazione di questo cannabinoide. Il risultato è stata una varietà come la nostra CBG Auto, una genetica con una percentuale incredibilmente alta di CBG fino al 7% e un contenuto di THC molto basso (inferiore allo 0,1%), che rende questa cannabis legale in quasi tutti i paesi, poiché il suo effetto psicoattivo è inesistente.

Queste piante non sono ancora molto comuni nei cataloghi di semi, ma sono molto ricercate e coltivate attivamente su scala relativamente ampia poiché i concentrati e i distillati di CBG sono diventati sempre più interessanti per la ricerca terapeutica, realizzando un nuovo paradigma sia per la comunità scientifica che per i coltivatori di marijuana che cercano nuove sensazioni.

Semi di marijuana con alto contenuto in THCV

Un’altra delle ultime tendenze che genera molto scalpore è il THCV (tetraidrocannabivarina), un cannabinoide minore che fornisce effetti psicoattivi con una sensazione focalizzata ed energica di euforia, ma da anche potenziali benefici terapeutici per sopprimere l’appetito.

Mentre le strutture chimiche del THC e del THCV sembrano molto simili e possono avere alcune somiglianze quando si tratta di qualità psicoattive, il THCV è un cannabinoide unico perché è un composto bifasico: produce effetti diversi a dosi diverse.

A dosi elevate, agisce come un agonista parziale (attivatore, ma solo leggermente) del recettore CB1, come il THC, producendo un effetto psicoattivo che viene descritto come edificante, ma ti mantiene acuto, concentrato, con maggiore creatività e motivazione. Il tempo di insorgenza è più rapido, ma poiché il THCV non si lega così strettamente come il THC al sito del recettore CB1, ha una durata più breve.

Nel caso di piante con una percentuale maggiore di THC, l’effetto arriva più progressivamente e dura più a lungo, in una sorta di maratona di cannabis a lunga distanza. Con il THCV tutto è intensità e velocità, quindi viene paragonato alla “macchina da corsa” dei cannabinoidi.

Tuttavia, a dosi più basse, il THCV agisce come un antagonista CB1 (bloccante), cioè impedisce al THC di legarsi al recettore CB1, riduce la psicoattività e aumenta il controllo dell’appetito aumentando potenzialmente la sensibilità all’insulina . Quindi, mentre la maggior parte delle persone associa la cannabis a un aumento dell’appetito, il THCV potrebbe avere l’effetto opposto. Per questo motivo, il THCV è promosso come aiuto dietetico o trattamento per il diabete o l’obesità, soprannominato “l’erba dietetica”.

Il THCV si trova naturalmente nella marijuana in quantità molto piccole. Storicamente, i ceppi con un certo contenuto di THCV sono stati difficili da coltivare e lavorare, perché non potevano essere selezionati facilmente a causa della bassa domanda e del costoso processo di isolamento.

Tuttavia, grazie ad anni di intensa selezione e stabilizzazione, in Kannabia siamo riusciti a mettere sul mercato piante che producono quantità fenomenali di questo composto, in particolare con il 7% di THCV, che è bilanciato con il 7% di THC, offrendo un’esperienza equilibrata tra i due cannabinoidi il che consente il controllo assoluto dell’esperienza psicoattiva.

Semi di cannabis con alte concentrazioni di CBDV

La cannabidivarina (CBDV) è stata identificata alla fine degli anni ’60, ma a causa del divieto della cannabis, è stata studiata solo di recente, dimostrandosi un potente anticonvulsivo, oltre a possedere altre proprietà che la rendono una grande promessa nel campo medicinale.

Il CBDV è un composto non psicoattivo che non ti darà lo sballo euforico spesso associato alla cannabis ad alto contenuto di THC. Ma quando si tratta della differenza tra CBDV e CBD, entrambi forniscono vantaggi simili. Tuttavia, la cannabidivarina è più adatta per il trattamento dei disturbi neurologici e dell’attività epilettica, mentre il CBD è spesso usato per l’insonnia, alleviare lo stress quotidiano, ridurre i sintomi di ansia e simili.

Tuttavia, a differenza del CBD, il CBDV si trova in una concentrazione molto più bassa nella pianta di cannabis, il che lo rende più costoso da usare. Se stai cercando ceppi ricchi di CBDV, dovresti guardare le indiche autoctone che sono pure senza alcuna modifica, ma questo cannabinoide può essere trovato anche in alcune varietà sative.

Oppure opta direttamente per la nostra CBDV Auto, il modo più veloce per avere accesso a questo cannabinoide, perché grazie a un intenso lavoro di selezione genetica siamo stati in grado di lanciare una pianta di marijuana autofiorente che riunisce i più alti indicatori di cannabidiolo e cannabidivarina sul mercato, con il contenuto di THC più basso possibile (meno dello 0,2%) e un rapporto CBDV:THC di 25:1, quindi l’effetto psicoattivo è impercettibile.

Semi di marijuana di cannabinoidi al miglior prezzo

Come puoi vedere, in Kannabia Seed Company siamo consapevoli della ricerca e dello sviluppo di varietà in grado di offrire piante con un alto contenuto di questi nuovi cannabinoidi. Non solo CBD, con una gamma di opzioni che sicuramente soddisferanno le tue aspettative, ma anche quei cannabinoidi che tradizionalmente non hanno avuto l’opportunità di emergere perché si trovano in piccole quantità nelle piante di marijuana.

Grazie al lavoro dei nostri breeder, siamo riusciti ad aumentare la concentrazione di questi cannabinoidi a livelli mai visti prima, mettendo a disposizione dei nostri clienti nuove varietà che fino a pochi anni fa sarebbero state impossibili da coltivare. E sempre al miglior prezzo di mercato, in quanto è un prodotto altamente specifico che racchiude non solo una grande esclusività, ma anche la qualità intrinseca che caratterizza la nostra banca del seme.

Semi di cannabis Cannabinoidi (8)

Caratteristiche desplegar

Sapore desplegar

Effetto desplegar

Periodo di fioritura desplegar

Produttività desplegar

Coltivazione desplegar

Odore desplegar

Cannabinoidi desplegar

Specie desplegar

Tag desplegar

mostrar más filtros

Ordina per desplegar

Cannabinoids

Bcn Diesel Cbd

1 seme8.50€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Low THC, Cannabinoids

CBDV Auto

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Low THC, Cannabinoids

CBG Auto

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Cannabinoids

Kama Kush CBD

1 seme8.50€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

anuncio

Low THC, Cannabinoids

Swiss Dream Auto Cbd

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Low THC, Cannabinoids

Swiss Dream Cbd

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Low THC, Cannabinoids

Swiss Dream Rosé Auto Cbd

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Cannabinoids

THCV

1 seme14.00€

flecha
+1

Scegli il tuo pack:

Mostrando 1-1 Da 8 Articoli

anuncio anuncio

Ordina per desplegar

Ordine alfabetico ↑

Caratteristiche desplegar

Sapore desplegar

Effetto desplegar

Periodo di fioritura desplegar

Produttività desplegar

Coltivazione desplegar

Odore desplegar

Cannabinoidi desplegar

Specie desplegar

Tag desplegar