/it/blog/cocciniglia-come-combattere-uno-dei-parassiti-piu-voraci-della-marijuana
cochinilla-bestiario

Cocciniglia: come combattere uno dei parassiti più voraci della marijuana

Di: Contributor Coltivazione

Coltivare cannabis è un’attività molto confortante che, tuttavia, può diventare una vera sfida se le tue piante vengono attaccate da uno dei parassiti più comuni (soprattutto nelle colture outdoor) come la cocciniglia. Ecco perché in questo articolo spieghiamo, passo a passo, come prevenire ed eliminare questo fastidioso intruso nelle tue piante di cannabis.

La cocciniglia è un piccolo insetto dall’appetito vorace che si nutre della linfa delle piante di marijuana. Anche i coltivatori di cannabis più esperti hanno avuto a che fare prima o poi con questo parassita, quindi è importante conoscere le misure preventive per evitarlo, così come i metodi di trattamento per eliminarlo.

Che aspetto ha la cocciniglia?

Questi piccoli emitteri, di cui esistono circa 1.500 specie diverse nella superfamiglia Coccoidea, hanno un corpo morbido e appiattito di forma ovale che può misurare da 1 a 5 millimetri, ma il loro aspetto varia a seconda della specie. Il tipo di cocciniglia che tipicamente attacca le piante di cannabis è il Planococcus Citri, comunemente noto come “cocciniglia cotonosa” o “farinosa”, così come la cocciniglia marrone, che ha un guscio marrone resistente a forma di scudo.

La cocciniglia cotonosa è molto facile da riconoscere perché appare ricoperta da una secrezione biancastra, dall’aspetto cotonoso, che utilizza per proteggere le sue uova. Aderisce ai rami, nonché nello spazio tra le foglie e i fusti della pianta; e da lì ne succhia la linfa, indebolendo le piante di marijuana, provocando ogni genere di problemi nel loro sviluppo. Ma può anche attrarre ed essere vettore di altri insetti e malattie.

Cocciniglia: come combattere uno dei parassiti più voraci della marijuana
Cocciniglia cotonosa contro cocciniglia marrone

Il suo rapido sviluppo fa sì che diverse generazioni di cocciniglia possano coesistere nella stessa stagione. Una capacità di proliferazione che, dato curioso, lo ha reso un insetto molto redditizio nel corso della storia, grazie al rosso carminio o ‘rosso cocciniglia’, uno dei pigmenti naturali più utilizzati al mondo, che si ottiene dal corpo essiccato e frantumato della cocciniglia grana femmina (Dactylopius coccus, insetto parassita del Nopal, il cactus nazionale del Messico). Il valore di questo pigmento era già noto agli Aztechi prima dell’arrivo degli spagnoli in America e, a partire dal XVI secolo, si diffuse in Europa una grande ossessione per ottenere questo  pigmento perfettamente rosso, divenendo uno dei prodotti d’oltremare più pregiati.

Ciclo vitale della cocciniglia

La cocciniglia attraversa diverse fasi nel corso della sua vita che variano a seconda del sesso dell’individuo, poiché presenta dimorfismo sessuale, cioè maschi e femmine adulti sono fisicamente diversi:

  • La femmina della cocciniglia attraversa la fase di uovo, tre fasi di ninfa e infine la fase adulta.
  • I maschi, invece, attraversano lo stadio di uovo, due fasi di ninfa e un periodo di pseudopupa, per diventare infine adulti. Di solito, i maschi hanno le ali e non si nutrono perché non sono provvisti dell’apparato boccale, quindi la loro unica funzione quando emergono dal bozzolo dopo l’ultima muta è fecondare le femmine.

Che danni provoca la cocciniglia alle piante di marijuana?

La cocciniglia influisce sulla vitalità e sul vigore delle piante di cannabis, poiché si nutre della loro linfa, e ne impedisce il corretto sviluppo. Se questo insetto si insedia nella tua coltivazione durante la fase vegetativa, potrebbe ostacolare la crescita di nuovi rami e foglie, rallentando i processi della pianta e impedendole di raggiungere la struttura necessaria per produrre un buon raccolto.

Durante la fase di fioritura, la cocciniglia può causare una diminuzione della quantità e della qualità della produzione dei fiori, il che potrebbe anche compromettere il vostro prezioso raccolto.

La minaccia della cocciniglia non risiede solo nel suo appetito, ma anche nella sua capacità riproduttiva, poiché le femmine possono deporre fino a 2.000 uova in condizioni ambientali ottimali, anche se da 300 a 500 uova sono normali. Ciò significa che il parassita potrebbe rapidamente diventare una grave infestazione; Inoltre, gli individui maschi hanno la capacità di volare per cercare femmine con cui accoppiarsi ed espandere così i loro domini.

Come se ciò non bastasse, la cocciniglia, succhiando la linfa, può infettare la pianta con tossine che possono trasmettere diversi virus. Come ciliegina sulla torta, questi insetti secernono una specie di melassa che, oltre ad attirare le formiche, può favorire la proliferazione di funghi come la peronospora o la fuliggine. Una combinazione davvero letale che può rendere le cose molto complicate anche per il coltivatore più esperto.

Cocciniglia: come combattere uno dei parassiti più voraci della marijuana
Come prevenire la comparsa delle cocciniglie sulle piante di marijuana?

Come prevenire la comparsa delle cocciniglie sulle piante di marijuana?

La cocciniglia prolifera in ambienti caldi e secchi, quindi, sia nelle colture indoor che in quelle outdoor, dovresti fare tutto il possibile per cercare di renderle difficile la vita:

  • Quando si coltiva indoor, mantenere una buona ventilazione e controllare la temperatura in modo che non sia troppo alta (entro i parametri di cui le piante di cannabis hanno bisogno per svilupparsi correttamente).
  • Ispeziona regolarmente le tue piante di marijuana per individuare i primi segni; Prestare particolare attenzione ai fusti e alla partie inferiore delle foglie, nonché all’unione tra fusto e rami.
  • Cerca tracce appiccicose di melassa o di quella sostanza bianca che protegge questo insetto.
  • Favorisci l’insediamento di nemici naturali della cocciniglia, come coccinelle o vespe parassitarie.
  • Posiziona delle trappole adesive gialle, i maschi vi rimarranno attaccati poiché possono volare e vi sarà più facile identificare questo parassita.

Come eliminare le cocciniglie dalle piante di marijuana?

Se, nonostante tutte le misure di prevenzione, la cocciniglia è riuscita a intrufolarsi nella tua coltivazione di cannabis, sarà fondamentale agire il prima possibile per evitare che il parassita si diffonda. Individuare e separare le piante infestate dal resto sarà la prima misura da adottare, per poi procedere con un trattamento per eliminarla:

  • Rimozione manuale: inumidisci un batuffolo di cotone in una soluzione saponosa con alcool denaturato e rimuovi con cura le cocciniglie che trovi sui rami e sulle foglie. Ricorda che la cocciniglia “si attacca” alla pianta e si nasconde sotto la sua copertura protettiva, quindi può essere un compito molto laborioso; tuttavia, è il modo più efficace per assicurarti di sbarazzartene.
  • Dopo la rimozione manuale, controllate quotidianamente le vostre piante ed eliminate eventuali cocciniglie che potrebbero essere sfuggite alla prima rimozione.
  • Pulisci i residui appiccicosi lasciati dalla cocciniglia cotonosa con sapone di potassio per prevenire la comparsa di funghi e formiche.
  • Se nel vostro raccolto sono già comparse delle formiche, attratte dalla melassa della cocciniglia, è opportuno eliminare anche quelle.
  • Durante la fase vegetativa puoi utilizzare piretrine organiche per eliminare le cocciniglie dalle tue piante di marijuana.
  • Dopo la raccolta, esamina attentamente le cime per assicurarti che non siano presenti cocciniglie.
Cocciniglia: come combattere uno dei parassiti più voraci della marijuana
Illustrazione di una cocciniglia che troverai nel Bestiario di Kannabia sui parassiti della cannabis. E puoi scaricarlo gratuitamente da questo link!

Che si tratti di cocciniglie o di qualsiasi altro parassita, malattia o agente patogeno che può minacciare il tuo raccolto di cannabis, la prevenzione è fondamentale. Ricorda che mantenere una corretta igiene, nonché buone abitudini nella coltivazione, eviterà molti grattacapi. Inoltre, un intervento rapido sarà fondamentale per mantenere una piantagione sana e priva di parassiti. Pertanto, se noti i primi segni della comparsa della cocciniglia, agisci con decisione. Le tue piante di cannabis ti ringrazieranno!

Kannabia Seeds Company sells to its customers a product collection, a souvenir. We cannot and we shall not give growing advice since our product is not intended for this purpose.

Kannabia accept no responsibility for any illegal use made by third parties of information published. The cultivation of cannabis for personal consumption is an activity subject to legal restrictions that vary from state to state. We recommend consultation of the legislation in force in your country of residence to avoid participation in any illegal activity.

Sconto -40% New

Moby Dick

Da: 139.00€ 83.40€

Condividere: