terpenes-main-picture

10 terpeni della cannabis di cui potresti non aver sentito parlare

Di: Redacción Culture

Forse conosci i principali terpeni della marijuana e pensi che nulla possa sorprenderti. Tuttavia, è un campo che sta iniziando a sbocciare anche grazie alla legalizzazione dell’industria e molte di queste sostanze sono state appena studiate adeguatamente per la prima volta. In questo articolo ti racconteremo tutto quello che c’è da sapere su alcuni terpeni che sono passati inosservati per troppo tempo, quali sono le loro proprietà e perché dovresti conoscerli.

I terpeni della cannabis sono i composti che forniscono l’aroma e il sapore a questa antica pianta. Come i cannabinoidi, vengono generati nei tricomi delle cime di cannabis ed espulsi attraverso la resina.

Come già saprai, la marijuana ha aromi e sapori molto diversi. Ciò è dovuto alla grande diversità di terpeni che esistono nella sua composizione e che sono combinati in quantità diverse in ogni varietà, creando una miscela unica e distintiva.

Ad oggi, nella cannabis sono stati trovati 200 terpeni e le loro proprietà terapeutiche hanno fatto molto parlare dentro la comunità scientifica.

Proprietà dei terpeni della cannabis

Potresti già conoscere i benefici dei cannabinoidi della marijuana, ma la ricerca scientifica ha anche dimostrato che i terpeni influenzano il nostro sistema endocannabinoide, quel sistema neuromodulatore che interagisce con la pianta di cannabis, generando molteplici risposte nel nostro corpo. Inoltre, alcuni studi affermano che i terpeni possono anche influenzare i nostri livelli di dopamina e serotonina.

Tuttavia, questi composti aromatici esercitano effetti terapeutici molto diversi, poiché possono variare da un terpene all’altro. Tra i principali terpeni troviamo pinene, limonene, humulene, linalool, ocimene, bisabolol, terpinolene, cariofillene o mircene. Tuttavia, questo breve elenco è solo la punta dell’iceberg di questo tipo di composti organici presenti nella marijuana.

I terpeni di cannabis più sconosciuti

Ogni terpene può fornire proprietà molto diverse e uniche, quindi è importante conoscerle tutte. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato nel dicembre 2022, che ha sottoposto al vaglio questi terpeni minoritari per rivelarne identità e proprietà.

borneol

1- Borneolo

Iniziamo con uno dei terpeni secondari più abbondanti, il borneolo, che oltre che nella pianta di cannabis si trova anche nel rosmarino, nello zenzero, nella salvia, nell’origano o nel timo.

Questo terpene ha un caratteristico profumo di menta da cui gli esseri umani tendono ad essere attratti, ma gli insetti sembrano odiarlo, quindi è comune trovarlo nei repellenti per zanzare. Tradizionalmente, invece, è stato utilizzato dalla medicina cinese come farmaco per la rianimazione.

Questo uso è attribuito alla sua capacità di aprire gli orifizi del sistema respiratorio. Inoltre, si ritiene che abbia la capacità di aumentare la permeabilità della membrana cerebrale, migliorandone l’accesso al sistema nervoso centrale.

Il borneolo ha anche proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie, antitrombotiche e neuroprotettive, tra le altre. Un vero gioiello tra i terpeni secondari che darà molto di cui parlare nei prossimi anni.

alcanfor

2- Canfora

Appartiene alla famiglia dei monoterpeni ed è conosciuta in tutto il mondo per il suo forte odore. Si trova in grandi quantità nella pianta di Alloro Canforato, chiamato anche Cinnamomum camphora; e nell’albero Kapur, un albero che produce legname proveniente dal sud-est asiatico.

La canfora è stata prodotta per secoli come prodotto forestale, un condensato di vapore sprigionato dalla tostatura di trucioli di legno tagliati dagli alberi corrispondenti, facendo poi passare il vapore attraverso il legno polverizzato e condensando i vapori stessi, per essere usato come liquido per l’imbalsamazione, farmaco topico, come prodotto chimico e nelle cerimonie religiose.

Le sue numerose proprietà includono attività antibatterica, antivirale, antitosse, antimutagenica, antitumorale e antiossidante.

canfeno

3- Canfene

Il canfene e la canfora sono simili nell’odore e negli usi, ma non sono esattamente la stessa cosa: la canfora è un terpenoide spesso usato come additivo per fragranze, mentre il canfene è un monoterpene usato per produrre canfora sintetica. Si trova in piante come cipresso, valeriana, basilico, noce moscata, salvia, zenzero o rosmarino.

Storicamente, il canfene era una delle fonti di combustibile per lampade più popolari del XIX secolo, data la sua natura infiammabile e il costo inferiore rispetto all’olio di balena. Tuttavia, la sua volatilità lo ha fatto cadere in disuso poiché il cherosene è un combustibile più affidabile.

La ricerca esistente indica un potenziale impressionante per il trattamento di molteplici problemi di salute, distinguendosi come antimicotico e potente antiossidante, che può naturalmente aiutare ad alleviare lo stress.

cedreno

4- Cedro

Questo terpene è caratteristico di cedro, cipresso e ginepro, ma sono state identificate piccole quantità in alcune varietà di cannabis. Ha un aroma legnoso e fresco, terroso e dolce, che fornisce l’aroma a molti profumi, saponi e oli essenziali.

Oltre a questo aroma altamente produttivo per l’industria cosmetica, a questo terpene vengono attribuite anche proprietà antimicotiche, antimicrobiche e antitumorali. Inoltre, si ritiene che uno dei suoi isomeri, l’alfa-cedrene, possa essere un buon alleato nella lotta all’obesità.

isopulegol

5- Isopulegolo

L’isopulegolo è il predecessore chimico del mentolo, quindi puoi immaginare il suo sapore e il suo aroma; è il composto responsabile di fornire l’inconfondibile odore fresco e di menta della pianta di cannabis e può essere trovato in un’ampia varietà di specie vegetali, come limone, menta ed eucalipto, tra molti altri.

Viene spesso utilizzato in prodotti per la cura personale come sapone e cosmetici che lavorano per dare un profumo pulito e una sensazione fresca. Gli vengono attribuite grandi potenzialità come antidepressivo, ansiolitico, anticonvulsivante, gastroprotettivo e antinfiammatorio.

fitol

6- Fitolo

Il suo odore ricorda l’erba fresca ed è un terpene caratteristico di piante aromatiche come tè verde, dragoncello e basilico, oltre che di cannabis. Anche se quell’aroma popolare da solo sarebbe sufficiente, si ritiene che possa anche essere un ottimo antiossidante, analgesico e ansiolitico, tra gli altri.

Gli studi ci dicono anche che il fitolo può agire come sedativo, quindi se hai difficoltà ad addormentarti la notte e vuoi evitare gli aiuti per il sonno prescritti, il fitolo potrebbe essere una buona alternativa.

pulegona

7- Pulegone

Questo monoterpene si trova anche nelle erbe aromatiche come menta, erba gatta e mentuccia, sebbene si possa trovare nella cannabis in concentrazioni inferiori. Ha un attraente odore di menta con sentori di canfora, motivo per cui viene utilizzato nell’industria delle caramelle.

Il Pulegone è stato utilizzato nella medicina tradizionale per curare raffreddori e tosse, contribuendo nel contempo a ridurre la febbre. Grazie ai suoi usi tradizionali, gli scienziati hanno dimostrato il suo potenziale per il trattamento di infiammazioni, infezioni batteriche e virali, dolore e ansia. Un vero rimedio multiuso dell’erborista!

sabineno

8- Sabinene

Questo terpene ha un sapore e un aroma speziati; e si trova anche in querce, abeti, cespugli di ginepro, olio di semi di carota e pepe nero. Con il suo caratteristico aroma caldo e speziato, non sorprende che questo terpene sia spesso utilizzato in aromaterapia. Le sfumature di pino e legnose di Sabinene possono aiutare a evocare l’essere in una foresta, circondati da alberi profumati.

Tra i suoi benefici terapeutici troviamo proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche e antiossidanti, anche se sono necessarie ulteriori ricerche. Potrebbe anche rivelarsi utile come ingrediente nei futuri prodotti per l’igiene orale, grazie alla protezione che offre contro la carie.

tujona

9- Tujone

Come molti monoterpeni, il tujone fa parte di un’ampia varietà di oli essenziali estratti da piante aromatiche come eucalipto, aneto e incenso. Il suo odore è una miscela di aromi speziati e legnosi.

Sebbene si sospetti che abbia proprietà benefiche, queste non sono state ancora studiate a fondo. Tuttavia, il tujone è considerato una sostanza tossica per il fegato e il sistema nervoso; e in caso di sovradosaggio, il suo uso può avere conseguenze negative. Si narra che Vincent van Gogh si tagliò un orecchio sotto gli effetti dell’assenzio (bevanda distillata che contiene assenzio e, quindi, tujone), sostanza che contribuì ad esaltare il suo strano carattere.

valenceno

10- Valencene

Il valencene fa parte di un gruppo più ampio e complesso di terpeni chiamati sesquiterpeni ed è meno comune nella cannabis rispetto al limonene. Il suo aroma è spesso associato agli agrumi (come pompelmi, mandarini, nettarine e mango) e, più specificamente, alle arance Valencia, dove è stato trovato in grandi quantità.

Il valencene è un potente insetticida, utile nei prodotti per il controllo dei parassiti e negli spray per insetti topici. È anche prominente in molti prodotti per la cura personale e di bellezza al profumo di agrumi, prodotti per la pulizia della casa e cibo. Oltre al suo delizioso aroma, potrebbe esercitare un’attività neuroprotettiva, antiallergica, antimicrobica e antinfiammatoria. Non male per concludere questo curioso elenco di alcuni dei terpeni della cannabis più sconosciuti.

Kannabia seed Company vende ai suoi clienti un prodotto da collezione, un souvenir. Non possiamo e non dobbiamo dare consigli sulla coltivazione perché il nostro prodotto non è destinato a tale scopo.

Non siamo responsabili dell’uso illecito che potrebbe essere fatto da parte di terzi delle informazioni qui pubblicate. La coltivazione della cannabis per autoconsumo è un’attività soggetta a determinate restrizioni legali che variano da stato a stato. Si consiglia di rivedere la normativa vigente nel Paese di residenza per evitare di incorrere nello svolgimento di un’attività illecita.

Sconto -40%

Lemon Haze Auto

Da: 11.00€ 6.60€

Sconto -40% New, Genetica americana

Strawberry Haze Auto

Da: 8.50€ 5.10€

Sconto -40%

Cookies Haze

Da: 11.00€ 6.60€

Condividere: