interior_exterior_destacada

Esistono differenze tra la cannabis indoor e quella outdoor?

Di: Daniel C. Coltivazione

Il dibattito sulla qualità della cannabis indoor o outdoor è vecchio quanto quello tra Beatles vs. Rolling Stones. E onestamente, non esiste una risposta giusta; dipende da te come consumatore e di cosa ti piace fumare. La cannabis è disponibile in molte forme, dimensioni e colori, ma c’è una domanda fondamentale a cui è necessario rispondere per poter scegliere: qual è la differenza tra i due tipi di marijuana?

Se sei un intenditore di cannabis, può essere facile per te distinguere tra prodotti coltivati indoor e outdoor. Ma per il consumatore alle prime armi, la differenza tra i due metodi di coltivazione non si nota. Ci sono pro e contro in ognuno di essi, quindi se stai cercando di coltivare da solo la tua marijuana o semplicemente vuoi migliorare nell’identificazione della cannabis, imparare a distinguerli è estremamente vantaggioso.

Alla fine del XX secolo, la cannabis ha iniziato ad essere coltivata indoor per molte ragioni e, grazie alla sua popolarità, oltre alla capacità di personalizzare molti aspetti della crescita delle piante, sempre più persone hanno iniziato a credere che la cannabis indoor sia superiore a quella che viene coltivata all’aperto. Ma la veritá non è così semplice; ci sono più fattori che rendono la cannabis “di buona qualità” oltre alla scelta di dove venga coltivata.

Inoltre, parlare di buona cannabis è estremamente soggettivo; ciò che un consumatore preferisce a causa del suo alto contenuto di THC può essere diverso per qualcun altro perché desidera un sapore pieno e un profilo terpenico complesso. Ma ci sono alcune caratteristiche che rendono la distinzione abbastanza facile.

Il colore nei fiori di cannabis

Uno dei modi più semplici per capire la differenza tra i due tipi di cannabis è che la coltivazione all’aperto tende a produrre fiori e boccioli di colore verde più scuro, con un aspetto più sciupato e sbiadito. Questo perché la cannabis outdoor deve resistere a una serie di elementi come pioggia, luce solare, vento o sbalzi di temperatura, rispetto alla cannabis indoor, che mostrerà un colore più chiaro e tipicamente di un verde più brillante, che può presentare una serie di più sfumature intense e colorate, con bagliori di arancio, viola o addirittura rosso in alcune varietà.

La dimensione dei boccioli di marijuana

Generalmente, la cannabis coltivata all’aperto significa che tutto sarà più grande, compresi i germogli e gli steli, ma con una consistenza del fiore più meno densa. Le piante indoor possono crescere solo quanto le luci e lo spazio lo consentono, quindi sono significativamente più piccole. Per questo tendono ad avere cime più compatte, rispetto alle cime grosse e ariose della cannabis outdoor.

La densitá dei tricomi ghiandolari

La cannabis indoor viene coltivata più vicino alla fonte di luce in un ambiente controllato, ottenendo cime più piccole che hanno tricomi davvero densi. Per questo motivo, non è raro vedere cime indoor che brillano come cristalli che sembrano quasi brina. Poiché le cime all’aperto sono più grandi e i tricomi hanno più superficie da coprire, la loro densità è significativamente inferiore.

Le sfumature di sapori della marijuana

Che ci crediate o no, si ritiene che la cannabis coltivata all’aperto abbia un profilo aromatico più gustoso, pieno di sfumature e sapori complessi. Questo perché l’ambiente in cui è stata coltivata conferisce alla pianta parte del suo sapore naturale. Questo è quello che viene chiamato “terroir” e si applica a qualsiasi frutto o ortaggio coltivato all’aperto, termine che si riferisce alle caratteristiche geografiche come il clima o il suolo che conferiscono personalità al prodotto finale. In effetti, il terroir gioca un ruolo centrale nello sviluppo del sapore, ad esempio, del vino.

L’intensitá dell’aroma della cannabis

Nelle colture outdoor, il suo aroma spesso riflette anche l’ambiente, odorando di legno, erba, pepe o pino, aromi più terrosi e pungenti. Se chiedi ai coltivatori outdoor, molti diranno che il sole può creare profili terpenici unici che non sono presenti nell’erba indoor. Tuttavia, la cannabis indoor può ricevere la quantità perfetta di luce per metro quadrato e spettri unici di diverse lunghezze d’onda per massimizzare i terpeni.

Le colture indoor di solito hanno una ricca tavolozza aromatica che va oltre il terroir e possono odorare di lavanda, agrumi, vaniglia e persino caffè. Pertanto, varietà identiche di Amnesi-K Lemon, Cherry Dream e Cookies Haze, una coltivata indoor e una outdoor, le indoor avranno aromi più fruttati, ciliegia e cioccolato/menta, rispetto a quelle coltivate all’aperto.

La potenza dei cannabinoidi

La cannabis indoor è più forte della cannabis outdoor? Non necessariamente. La potenza della cannabis è determinata dalla concentrazione di THC nella pianta ed è il prodotto di molteplici fattori. Tuttavia, l’indoor offre al coltivatore un maggiore controllo per introdurre elementi che aumentano la concentrazione di cannabinoidi (come una scorta extra di CO2).

Inoltre, le coltivazioni indoor non devono combattere contro gli elementi atmosferici, per questo i fiori sono generalmente in ottime condizioni. Quindi, sebbene una non sia più forte dell’altra, le coltivazioni indoor prosperano in condizioni ideali che danno loro maggiori possibilità di produrre un raccolto più potente.

Il prezzo a cui si vende l’erba

Dopo aver acquistato fiori, molti consumatori scelgono inavvertitamente le cime indoor, anche se tendono ad essere più costose. Questo perché di solito sono esteticamente più gradevoli e possono avere un profilo olfattivo più accattivante. Ma ciò non significa che siano migliori di quelli coltivati outdoor. Come consumatori, siamo attratti da prodotti che coinvolgono completamente i nostri sensi; e la cannabis coltivata indoor generalmente li coinvolge più profondamente della cannabis coltivata all’aperto.

L’impatto ambientale della coltivazione della marijuana

Ci sono anche altri fattori di differenziazione che possono essere importanti. Ad esempio, la quantità di energia necessaria per coltivare in indoor è significativa e aumenta inutilmente l’impronta sull’ambiente. È un metodo al quanto inefficiente di coltivazione, se pensiamo che la pianta cresce in natura sotto il sole, la luna e le stelle da millenni. Inoltre, all’aperto viene coltivata in piena terra in un terreno vivo, ricco di insetti, funghi e batteri che decompongono la materia organica per nutrire le piante. Nutriamo la terra perché la terra nutre le piante. È un approccio totalmente diverso dal solito e molti credono che dia un prodotto di qualità superiore.

Indoor o outdoor? Qual è la migliore cannabis per me?

In termini di qualità, dipende da te e da cosa ti piace fumare. Alcuni consumatori preferiscono la cannabis coltivata al sole perché è la versione più naturale e biologica della pianta, con profili di cannabinoidi e terpeni più robusti e naturali. Tuttavia, poiché così tanti elementi possono influenzare la cannabis outdoor, molti consumatori credono anche che l’erba outdoor sia in fondo alla piramide potenza/effetto.

Una cosa grandiosa della cannabis è che ci sono innumerevoli varietà da coltivare sia indoor che outdoor, ognuna delle quali offre un’esperienza unica. Il modo migliore per scoprire cosa funziona meglio per te è provare cannabis coltivata in entrambi i modi. Perché il contrasto indoor/outdoor è un ottimo punto di partenza per iniziare il tuo viaggio di ricerca sulla cannabis, che tu sia un appassionato occasionale o un buongustaio amante dell’erba migliore.

Kannabia seed Company vende ai suoi clienti un prodotto da collezione, un souvenir. Non possiamo e non dobbiamo dare consigli sulla coltivazione perché il nostro prodotto non è destinato a tale scopo.

Non siamo responsabili dell’uso illecito che potrebbe essere fatto da parte di terzi delle informazioni qui pubblicate. La coltivazione della cannabis per autoconsumo è un’attività soggetta a determinate restrizioni legali che variano da stato a stato. Si consiglia di rivedere la normativa vigente nel Paese di residenza per evitare di incorrere nello svolgimento di un’attività illecita.

Sconto -30%

Amnesi-K Lemon

Da: 139.00€ 97.30€

Sconto -30%

Cookies Haze

Da: 139.00€ 97.30€

Edizione limitata

Cherry Dream

Da: 38.00€

Condividere: