how-thc-affects-your-thoughts

Come cambia il tuo processo mentale quando consumi THC?

Di: Daniel C. Terapeutico

Qualcosa cambia davvero nei processi di creazione dei pensieri quando le persone sono sotto l’influenza della marijuana. Pensiamo (gioco di parole), ad esempio, a come viene influenzato l’umorismo; o creatività, come affermano molti artisti. Quindi cosa succede all’interno del cervello quando consumiamo cannabis? E in che maniera questo influenza il modo in cui operano i pensieri? Sebbene le neuroscienze siano estremamente complesse, cercheremo di rispondere a queste domande.

Ci sono molte esperienze diverse che possono derivare dall’uso di cannabis. Ma uno degli impatti più evidenti che può avere è il modo in cui influenza i nostri pensieri. A volte divertenti o stravaganti, a volte creative o apparentemente cool, a volte addirittura oscure e terrificanti, queste idee possono lasciarci ispirati o completamente confusi. Questi diversi modelli di pensiero possono essere imprevedibili nel modo in cui si manifestano, ma possono essere principalmente attribuiti al modo in cui il THC e altri composti della cannabis influenzano il cervello.

Perché pensiamo in modo diverso quando consumiamo cannabis?

Quando consumiamo marijuana, i suoi cannabinoidi, come THC e CBD, attivano i nostri recettori endocannabinoidi naturali, che producono la maggior parte dei loro effetti sul corpo e sulla mente. Un impatto importante del THC, il principale componente psicoattivo, è un aumento del flusso sanguigno in alcune aree del cervello.

Ciò è stato confermato nel 1997 da uno studio pubblicato sulla rivista “Life Sciences”. I ricercatori hanno teorizzato che i cambiamenti mentali e comportamentali associati alla cannabis possano essere correlati all’aumento di questo flusso sanguigno e all’aumento dell’attività funzionale di alcune zone del cervello.

Indipendentemente dalla quantità consumata, i cannabinoidi viaggiano nel sangue fino a raggiungere ed, infine, connettersi con le cellule del corpo che hanno recettori endocannabinoidi. In tutto il cervello, diversi tipi di cellule esprimono i recettori CB1 e quando il THC e altri cannabinoidi raggiungono questi recettori, innescano una risposta specifica da parte di queste cellule.

Poiché la cannabis, principalmente a causa del THC, è psicoattiva, ciò significa che altera le funzioni cerebrali, modificando cognizione, percezione, umore, consapevolezza e comportamento. Questo potrebbe spiegare perché le persone tendano a pensare a cose e concetti insoliti ed è, forse, il perché alcune persone possono diventare più creative.

Analizzare la psicoattività della cannabis è complicato, semplicemente perché ci sono molte cose che accadono contemporaneamente: strani pensieri, sensazioni insolite e associazioni peculiari, tra le altre. Osservare le caratteristiche delle aree del cervello maggiormente influenzate dal THC ci permette di vedere come avvengono alcuni cambiamenti.

  • Normalmente, si ritiene che i lobi frontali siano responsabili di alcune importanti funzioni cognitive come il pensiero astratto, il ragionamento sintetico o l’elaborazione dei dati sensoriali. Quindi non sorprende che potenziare quell’area del cervello con un aumento del flusso sanguigno, e quindi una maggiore attività funzionale, porti a pensieri molto diversi.
  • Ma il lobo frontale non è l’unica parte del cervello che contribuisce ai pensieri. Anche la corteccia insulare (situata sulla superficie laterale del cervello), che è coinvolta nelle percezioni sensoriali come il gusto e il sapore, oltre a mediare le risposte cardiovascolari indotte dallo stress, subisce un aumento significativo del flusso sanguigno.
  • I ricercatori hanno anche notato che l’emisfero destro, che è associato alle emozioni mediatrici, fosse sostanzialmente più attivo del sinistro. Si ritiene inoltre che la corteccia cingolata (situata verso il bordo o il limbus della corteccia cerebrale) mostrasse elevate correlazioni tra l’aumento del flusso sanguigno cerebrale e il THC, regolando le interazioni tra informazioni sensoriali, emozioni e dolore.

Mentre i cambiamenti cerebrali possono essere incredibilmente diversi, la cannabis aumenta l’attività neuronale in queste aree molto importanti del cervello. Poiché questa ulteriore attività neuronale porta la mente in un territorio inesplorato, possiamo essere assaliti da diversi tipi di pensieri.

Idee fantastiche che sembrano grandiose

Una sensazione tipica è che sembra che tu abbia le idee più brillanti della tua vita, ma il giorno dopo le idee non risultano così buone. E la scienza suggerisce che questo è assolutamente possibile. Alcuni studi hanno scoperto che l’aumento del flusso sanguigno migliora il pensiero divergente (un tipo di pensiero creativo), ma i miglioramenti nel pensiero divergente sono stati riscontrati solo a basse dosi. Troppo THC e i pensieri divergenti svaniranno. Questo potrebbe essere il motivo per cui otteniamo resoconti così diversi sul fatto che la cannabis aiuti o infici il nostro brillante pensiero creativo. Questo è anche il motivo per cui il dosaggio è un aspetto così importante

Pensieri divertenti che provocano ilarità

Quando sei sotto gli effetti della cannabis, potresti anche scoprire che tutto ciò a cui stai pensando sia esilarante o assurdo. Se stai ridendo di tutto, probabilmente è perché il THC sta aumentando il flusso sanguigno alle parti del cervello associate alla risata (in particolare il lobo frontale destro e il lobo temporale sinistro). Quando diventano iperattivi, tutto sembra divertente. Inoltre, il THC può anche causare sentimenti felici, rilassanti e beati, proprio come un antidepressivo o un farmaco ansiolitico. Questi sentimenti felici possono rendere più facile ridere e godersi l’umorismo nella vita.

Pensieri ansiosi, paranoici o invadenti che possono spaventare

Mentre molti pensieri sono piacevoli o divertenti, alcuni sono eccezionalmente spiacevoli, paranoici o negativi. A volte questi possono significare un’intrusione nella nostra mente e non possiamo smettere di pensarci. Coloro che sperimentano questi pensieri su base regolare generalmente non apprezzano la cannabis. Sfortunatamente, allo stesso modo in cui la cannabis può indurre rilassamento, gioia e umorismo, può anche mandarci a sfrecciare nella direzione opposta a causa della sua natura bifasica; ciò significa che la maggior parte degli effetti positivi può essere annullata con una dose sufficientemente alta. Mentre una dose bassa può indurre una sensazione di felicità, una dose elevata della stessa identica cannabis può capovolgere l’interruttore nella direzione opposta, inducendo sentimenti negativi e d’ansia.

Come evitare i pensieri negativi

Anche se non c’è modo di controllare direttamente dove vada la tua mente quando sei sotto l’effetto della cannabis, ci sono alcune strategie che puoi utilizzare per mantenere la tua esperienza positiva e produttiva:

  • Prendi in considerazione la tua mentalità, il motivo del consumo e il tuo ambiente. È un passaggio importante e spesso trascurato, ma che può avere un enorme impatto sull’esperienza.
  • Gioca con il rapporto CBD:THC. La cannabis ad alto contenuto di THC è la più comune, ma può anche essere la più difficile da dosare. Raccomandiamo di considerare un rapporto CBD:THC equilibrato, poiché il CBD può mitigare gli effetti collaterali del THC.
  • E soprattutto scegli la dose giusta. Il dosaggio della cannabis è personale e varia in base all’età, al sesso e a fattori genetici unici. Conoscere se stessi, la propria tolleranza e i propri limiti è una parte fondamentale per attraversare quel labirinto di pensieri in cui, oltre a godere della bellezza, a volte può essere facile anche perdersi.

Kannabia seed Company vende ai suoi clienti un prodotto da collezione, un souvenir. Non possiamo e non dobbiamo dare consigli sulla coltivazione perché il nostro prodotto non è destinato a tale scopo.

Non siamo responsabili dell’uso illecito che potrebbe essere fatto da parte di terzi delle informazioni qui pubblicate. La coltivazione della cannabis per autoconsumo è un’attività soggetta a determinate restrizioni legali che variano da stato a stato. Si consiglia di rivedere la normativa vigente nel Paese di residenza per evitare di incorrere nello svolgimento di un’attività illecita.

Colombian Jack

Da: 139.00€

Sconto -30%

Diesel Glue

Da: 11.00€ 7.70€

Sconto -30%

Mikromachine Auto

Da: 139.00€ 97.30€

Condividere: